La co-nanna

L’argomento della nanna di un neonato è delicato e controverso.
Tutti sembrano essere pieni di consigli ma ricordiamo che ogni bimbo è diverso dall’altro e che ha esigenze particolari e tutte sue nell’arco del primo anno di vita soprattutto.
Molto spesso le mamme si sentono dire : no ma se ti comporti in questo modo non farai il bene di tuo figlio, lo devi lasciare, devi staccarti da lui perchè è solo una tua necessità quella di tenertelo sempre addosso….lui ne farebbe anche a meno!
Beh se devo esprimere un parere posso sicuramente dire che ci sono bambini con indole e carattere diverso gli uni dagli altri, anche tra fratelli!
La mia bimba “grande” fin da pochi giorni dopo la nascita ha dimostrato di essere molto indipendente; la sua routine era:coccole, poppata, coccole e dormire tanto tanto e da sola! Dopo il ritorno dall’ospedale lei ha dormito nella sua cameretta e mamma e papà nella loro. La notte mi alzavo varie volte per allattarla ma lei quando si sentiva piena e soddisfatta si riaddormentava facilmente e non posso di certo dire di essere stata una di quelle mamme maratonete che tutta la notte la passano in piedi canticchiando per riaddormentare la creatura! Tutt’ora Arianna si corica senza esitare dopo la storia della buonanotte e dopo un pò di formichina (un leggero solletichino che le faccio accarezzandola con la punta delle mie dita).
Tommaso invece, il mio ometto di casa, già dopo poche ore dal parto mi ha fatto capire chiaro e tondo che lui sarebbe stato mooooolto diverso da sua sorella, tanto per avvalorare la tesi che ogni bimbo è a sè.
Da subito abbiamo pensato di tenerlo con noi perchè nella cameretta accanto la sorella non avrebbe accettato di buon grado i numerosi risvegli per le poppate notturne e poi giorno dopo giorno abbiamo perseverato.
Tommaso mangia spesso la notte a differenza della sorella e per me è molto più comodo averlo accanto. Ho anche notato che a differenza delle notti in cui mi rifugiavo in sala o in cucina con la culla per riaddormentarlo, lui si ricorica molto più volentieri. Insomma quando ho letto in rete questo articolo di giornale ho subito pensato di postarlo perchè Tommaso è un bimbo sereno e felice e sicuramente non ha subito conseguenze dal fatto che dorme con mamma e papà!http://www.repubblica.it/salute/ricerca/2011/07/25/news/nessun_danno_se_il_bimbo_dorme_nel_lettone_dalla_scienza_via_libera_al_co-sleeping-19597348/?ref=HREC2-11
Annunci

3 thoughts on “La co-nanna

  1. Anche noi dormiamo tutti e tre assieme. Abbiamo cominciato qualche settimana dopo il parto perchè prima avevo paura e mi ero lasciata spaventare e convincere da tutti quelli che mi dicevano che non dovevo assolutamente tenerlo con me…

    1. poi a undici anni e’ ancora a letto con te, lo coccoli troppo, diventara’ un bamboccione….ovvio…solite cose, commenti spiacevoli e soprattutto non richiesti! Grazie Marta e benvenuta!

  2. Noi a priori non avevamo pensato di dormire con il piccolo ma in ospedale mi hanno fatto dormire con lui la prima notte e ho subito capito che era la cosa giusta, almeno per noi… e il papà è stato subito d’accordo: questa la nostra soluzione, spero possa essere d’aiuto a qualche famiglia ancora alle prese con i pregiudizi sul condividere il sonno dei propri bambini:
    http://timoilbruco.wordpress.com/2013/03/03/dormire-insieme-ai-bambini/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...