Omogeneizzato alla pera

Immagine

Buona la frutta! Buona la pera!

Ho in serbo una preparazione ad hoc per una buonissima merenda alla pera! Fresca, dolce e soprattutto GENUINA!

In commercio ci sono tante tipologie di pere ma quella che fra tutte si presta meglio per i primi approcci al cibo è la pera DECANA.

Si riconosce perchè la sua forma è piuttosto tondeggiante e ha il picciolo corto e dritto. La sua buccia è verde striata di rosso e il suo gusto è molto dolce perciò adatta ai più piccini!

Un’altra caratteristica di questa pera è la poca granulosità della polpa che a volte può risultare un inconveniente durante il pasto. I piccini infatti non sapendo deglutire in maniera perfetta, schiacciano sul palato il contenuto del cucchiaio. Nel caso di una pera molto granulosa il piccolo può avere un leggero fastidio allo sfregamento di lingua-palato…(ma niente di chè….dovrà pure abituarsi a mangiare eh?!)

Per preparare un buonissimo omogeneizzato di pera occorre:

  • una pera
  • un coltello
  • un frullatore o una grattugia fine
  • un goccio di acqua bollita o acqua imbottigliata adatta alla preparazione per alimenti dei piccini

Il procedimento è il medesimo della mela: si sbuccia il frutto, lo si taglia a pezzetti piccolini, meglio listarelle, e poi si frulla il tutto per qualche minuto. Quando il frullatore non riesce più a triturare i pezzetti si aggiunge un goccino di acqua e si torna a frullare. Et Voilà! Il gioco è fatto!

Non aggiungere zucchero perchè la pera è già un frutto naturalmente dolce e non preoccuparsi se il composto stando a contatto con l’aria diventa più scuro. E’ frutto dell’ossidazione.

Per evitare il cambiamento di colore si può aggiungere qualche goccia di limone alla frutta frullata.

Anche per la pera, le modalità di conservazione sono le stesse:

le proprietà rimangono inalterate fino a 4 settimane dalla preparazione se l’omogeneizzato viene conservato in freezer, oppure fino al giorno seguente in frigorifero.

Nella ricetta di base ho scritto di aggiungere un goccio di acqua perchè molte mamme all’inizio dello svezzamento, ahimè, vogliono iniziare a ridurre drasticamente le poppate al seno….

Fermo restando che l’acqua non potrà nuocere al piccolo, dato che anche il latte materno ne è composto per l’80-85%, sarebbe sicuramente una merenda più speciale e dolce aggiungendo il preziosissimo LATTE  DI MAMMA sempre pronto all’uso!


Buona pappa a tutti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...