Vacanze senza loro….

Premetto che scrivo di getto, a caldo, caldissimo…è da qualche giorno che intorno a me sento sempre più persone con la bocca colma di parole per me incredibili.

Il tema sono le vacanze…voi direte…cosa c’è di strano?!?

Si parla di vacanze di famiglia, altro punto non troppo strano, ma di famiglia non di famiglia…scusate per il giro di parole.

Dunque: sempre più coppie scelgono di partire per le vacanze senza i bambini al seguito. Il discorso fin’ora sembra un pò contorto perchè in effetti neanche io sono riuscita a realizzare bene…! Mi sono fermata un pochino a ragionarci su, sui pro, sui contro, sugli aspetti benefici (se ce ne sono) e su quelli no. I punti di vista sono tanti ma su questo argomento il mio punto di vista è discordante con la “moda del momento”.  Sempre più genitori scelgono di partire in vacanza senza i propri BAMBINI, non ragazzi adolescenti-adulti che in vacanza con mamma e papà probabilmente passerebbero tutto il tempo a scrivere sms ai morosini e amichetti vari. Si parla di bambini di nemmeno due anni di età che invece di partire con i proprio genitori per un’avventura nuova (pensate se si prende l’aereo per raggiungere qualche meta particolare…che emozione!) in compagnia, vengono lasciati a centri estivi organizzati dai comuni di residenza ricreando così anche in periodo di vacanza il ritmo stressante di tutto l’anno.

Pensiamo a quali aspettative entrano in gioco quando un bimbo deve preparare il suo piccolo zainetto per un pic-nic all’aria aperta o quali fantastiche storie pre nanna potranno raccontare mamma e papà ricordando momenti vissuti insieme in vacanza, o ancora a quali bellissimi avventure affrontare insieme…

Secondo me i genitori “moderni”, ah piccolo inciso, per genitori moderni non intendo quelli che vivono ai giorni nostri come normalità vorrebbe, ma quelli che ci vivono volendo per forza non essere considerati bacchettoni, possessivi e bambino dipendenti. Dicevo….: questi modernissimi genitori scambiano il termine vacanze con isolamento forzato. Io penso che la famiglia sia per molto tempo al giorno forzatamente divisa a causa di motivi necessari , vedi appunto il lavoro di uno o entrambi i genitori, e non capisco proprio il bisogno di rimanere separati dai propri figli anche quando ci sarebbe il tempo per vivere con loro ogni momento della giornata!

Perchè affidare sempre a terzi l’educazione, l’amore e le cure esclusive che i figli richiedo? Perchè non si ha più la voglia di passare con loro del tempo? “Ci si deve riposare in vacanza…” questa è la risposta più comune….

Beh cari miei, il compito di fare i genitori che ci è stato affidato quando un piccolo esserino bisognoso di amore è arrivato tra le nostre braccia, non va in vacanza. Diventare genitori è una SCELTA e fare i genitori altrettanto. Noi scegliamo di essere genitori anche in vacanza e di poter godere di ogni singolo momento con le nostre luci di vita. Non mi sento di essere mamma bacchettona e nemmeno possessiva, mi sento di essere una mamma che nonostante tutto e i mille interessi-impegni si occupa dei suoi figli 24 ore su 24 e la sera va a letto serena, felice di aver assolto il mio importante compito quotidiano che io e mio marito abbiamo SCELTO. Fare i genitori al meglio che possiamo.

Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...