Partorire scegliendo

Quando è toccato a me è stato molto bello. Così bello che vorrei poter riprovare quelle emozioni quando sento il bisogno di ricaricarmi di una linfa vitale incredibile, quando sento il bisogno di riappropriarmi di forze. vitalità e gioia.

Quando aspettavamo Arianna eravamo un pò ignari di tutto e come ogni coppia che affronta un cambiamento ci informavamo a destra e a manca per avere rassicurazioni, consigli e pareri. Sbagliato.  Con il famoso “senno di poi” posso dire ora che il nostro indaffaratissimo ricercare notizie non era altro che tempo sprecato perchè  la risposta a tutti i nostri dubbi la conoscevamo già.

Faccio un passo indietro: al corso preparto, che abbiamo frequentato presso il centro Famiglia di Nazareth di Modena, abbiamo incontrato una gentile signora che dopo essersi presentata si è rivolta a tutte le coppie presenti chiedendo: ” Ma voi come volete partorire?”

….Attimo di smarrimento generale…occhi a palla…sguardi che si incrociano…silenzio totale…

Ah perchè si può anche decide il COME?

Eh beh da quel giorno ci siamo chiesti come avremmo voluto accogliere il nostro primo figlio e il desiderio era quello di vivere quel momento nella gioia, tranquillità ed intimità.

Questo basta per avere chiaro nella mente cosa avrei voluto attorno a me, come avrei voluto accogliere la mia bimba e soprattutto con chi  avrei voluto condividere quel momento prezioso.

Mi si è aperto un mondo, uno scrigno che ogni mamma in attesa possiede e che deve aprire con la giusta chiave, quella della fiducia in sè stesse. Da li ho cominciato a capire che avrei avuto tutto sotto controllo e che non vedevo l’ora di affrontare quel momento con il sorriso!

Nella mia volontà e nelle nostre aspettative c’erano la lentezza, il lasciarmi agire, progredire con passo lento ma deciso, l’essere padrona della situazione, il potermi muovere e rannicchiare per trovare un punto sicuro, un angolo per noi e la nostra creatura, un caldo abbraccio in intimità e il silenzio che ci circonda assieme alla penombra. Ebbene, i nostri figli sono nati con il rispetto dei tempi , in ambiente famigliare, indisturbati, circondati da amore e in silenzio.

Ognuno di noi può scegliere come accogliere il proprio miracolo di vita: i figli sono concepiti con e attraverso l’amore…perchè non accoglierli nello stesso modo?

Annunci

2 thoughts on “Partorire scegliendo

  1. A sentirlo raccontare sembra tutto così facile e bello…ma sarà davvero così?
    Speriamo proprio! Speriamo di avere la stessa possibilità e capacita di accogliere i nostri bimbi nel modo migliore

    1. Sicuramente, basta avere fiducia in sè stesse, nelle proprie capacità, lasciarsi guidare dall’istinto materno che ognuna ha dentro e lasciarsi abbandonare dalla magia di quei momenti vissuti a tre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...