Attività montessori per bambini: il Travaso

Come sempre sono le cose più semplici, meno elaborate, più concrete a dare le lezioni migliori di crescita ai bambini. Siccome siamo rimasti incredibilmente scossi dai prezzi della montessori school of brussel, continuiamo nel nostro intento di dare un’educazione a nostro avviso valida ai bimbi.

Sulla mia esperienza personale posso assicurare che sono proprio i giochi più semplici ad attirare l’attenzione dei piccoli. Eccone qui un’attività che li terrà impegnati a lungo e non solo, svilupperà le loro capacità fisiche e mentali!

L’attività del travaso, che è di per sè un’attività propedeutica alle azioni di vita quotidiana, (mangiare bere cucinare) consiste passare da un contenitore all’altro delle sostanze liquide o solide. Questo spostamento veloce può essere invece modulato dal bambino che capirà con l’esperienza, cioè provando, quanta forza applicare e come dosare le quantità. Le capacità di concentrazione e di ragionamento sono perciò coinvolte in primo luogo e anche quelle visive. I movimenti della mano fini, sono regolati di conseguenza e quindi a loro volta sollecitati ed allenati.

Lo sviluppo delle funzioni psico-motorie è fondamentale per un bimbo in crescita in quanto lo rendono padrone di coordinazione, scelta e movimento. Intorno ai due anni infatti i piccoli attraversano il “periodo spugna” cioè quella fase in cui ogni parola, gesto ed azione viene immagazzinata e salvata indelebilmente.

Cosa usare per il travaso in casa: tutti quanti possediamo dei contenitori. Bisogna aggiungere solo un pò di fantasia.

I metodi sono principalmente due:

scegliere un contenitore fragile e un contenuto solido

oppure

scegliere un contenitore fragile e un contenuto liquido

Come fare: dare al bambino i contenitori, uno pieno e uno vuoto e spiegare qual’è lo scopo dell’attività. Se avrete scelto un contenitore fragile con dentro un solido dovrete supervisionare attentamente i movimenti. Perchè un contenitore fragile? M.Montessori era fiera portatrice del “sbagliando si impara” , ad un movimento sbagliato il piccolo potrà rompere il bicchiere carpendo immediatamente quello che è andato storto e correggendo i movimenti la volta successiva. Il contenuto, solido, non sporca il piccolo e non lo bagna nemmeno, in questo modo l’attenzione sul probabile errore non verrà distolta dalla rottura del contenitore.

Se invece avete scelto un contenitore robusto e un liquido come contenuto potrete essere un pochino più tranquilli nella supervisione ma vi accorgerete dell’espressione sorpresa al primo movimento errato! Noi abbiamo usato normale acqua. Appena sbagliato il movimento l’espressione è stata di stupore  sorpresa, le azioni successive non hanno lasciato cadere pochissime goccine.

La M. diceva : ” Lo scopo esterno di versare l’acqua in un bicchiere interessa molto meno che il versarla senza toccare con la bottiglia l’orlo del bicchiere e senza versare l’ultima goccia di acqua sulla tovaglia”  quindi siate felici del risultato!

E’ una bellissima attività che sviluppa le capacità motorie fini, oculo-motorie, capacità di concentrazione, elaborazione e riflessive.

Un bellissimo modo per imparare insieme anche a casa!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...