Il parto dell’orango

Oggi ospito una mamma, Alice.

Come capita spesso, per caso, si fanno conoscenze positive, belle, serene. Oggi ne é la prova, scambiandoci pareri siamo arrivate a parlare di VITA. Belle parole che non ho voluto toccare perche’ é giusto restino tali:

Voglio partorire come  l’orango….

che afferra con ferma delicatezza il suo cucciolo e lo  porta alle mammelle senza fargli nemmeno sfiorare il giaciglio e lo pulisce e lo  accarezza mentre lui scopre per la prima volta il suo caldo e rassicurante  abbraccio.

Voglio che mio foglio sia accolto nella dolcezza di un  sussurrato “benvenuto!”, che scopra cos’è la luce partendo da quella nei miei  occhi emozionati!!

Voglio che il suo, il nostro istinto, lo guidi verso il  mio seno mentre riceve la carezza di suo padre.

Quanti di questi attimi magici non sono tutelati e  valorizzati? Quali situazioni imbarazzanti e avvilenti affrontiamo durante  quello che è senza dubbio il momento di massima vulnerabilità per una donna e  per il suo bambino?

Ogni donna dovrebbe affrontare quest’avventura intima ed  estrema nel massimo della consapevolezza, della sensibiltà e della serenità per  lei e per il piccolo che nascerà riconoscendo in se la forza necessaria,  ascoltando il suo corpo e riconoscendone i segnali naturali.

Per questo e tanti altri mille motivi voglio diventare una doula!

Alice

Una bella testimonianza di amore istintivo.

Credo che ognuno, dentro, abbia un richiamo naturale a seguire quello che piu’ ci rende felici e per una madre il primo bisogno é vedere e rendere felici i propri piccoli. Tutti dovremmo e potremmo abbandonarci all’istinto per godere veramente di quella che é la forza travolgente delle vita, per assaporarla nelle sue forme piu’ primitive ma cosi’ vere ed autentiche! Fondamentale e di primaria importanza é rivolgersi alla nascita con fiducia, partendo dal presupposto che siamlo dotate di un sapere che mai nessuno potra’ insegnarci meglio.

Essere doula é anche questo, sentire il bisogno di gridare “Lasciati andare, ce la farai, e ne sarei felice!”

Annunci

2 thoughts on “Il parto dell’orango

  1. ohhh l’ho detto e lo faccio, voglio iniziare questo percorso, essere doula, dopo il mio parto in casa, sará come restituire tutto l’amore e l’energia positiva che ho vissuto e che mi hanno dato i miei “sostenitori”>amica del cuore, ostetriche e non ultimo mio marito!

    1. Ciao Marisel! Grazie mille per il tuo bel messaggio! Di energia si ha davvero bisogno, hai detto bene, di energia vitale, positiva, benefica! Evviva! Grazie di essere passata e averci lasciato un pezzettino di te! un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...