La casa e IL Natale

Con questo post partecipo alla “staffetta di Blog in Blog” , un vero rimpallo da blog in blog su un argomento che viene deciso di mese in mese e cheogni partecipante decide si sviscerare come meglio crede. Questo succede ogni 15 del mese.

Quando ho letto il titolo dell’argomento novembrino ho subito provato un po’ di malinconia e sottile tristezza perche’ quest’anno il Natale sara’ per noi molto particolare.

Come molti di voi gia’ sanno non abitiamo piu’ in Italia da un po’ ma questo e’ il primo Natale che passeremo da”italiani residenti all’estero”.

Quando penso al Natale mi viene in mente la stufa in maiolica die miei genitori, la cena sobria ma curata preparata da mia madre, la S.Messa della sera e la neve che scende sul mio cane Poldo e i miei bambini in cortile. Ognuno prepara il Natale come meglio ritiene ma per noi e’ una ricorrenza piu’ che altro spirituale ed interiore. E’ un momento di unione, di riflessione e di comunione reciproca e la casa in cui lo si trascorre fa da nido.

La casa. Ma e’ possibile essere cosi’ attaccati alla tangibilita’? Eppure sono adulta a volte mi son chiesta. Molti attorno a me sembrano non capire e lodano le imprese di viaggiatori arditi partiti con una pancia e un bimbo piccolo alla ricerca di quel qualcosa che potremmo provare a raggiungere. Beh, eppure casa mia e’ casa mia.

Casa mia e’ dove e’ rimasta la mia radice, i miei genitori, mia sorella figlio marito, la nonna.

Casa mia e’ dove passavo di taglio tra tavolo e muro con il pancione, casa mia e’ dove ho la doccia che mi ha fatto da rifugio in travaglio, casa mia e’ dove girovagavo in attesa della loro nascita, casa mia e’ dove ho portato i miei figli in fasce, casa mia e’ la loro prima camera, casa mia e’ quella che abbiamo colorato nelle domeniche invernali, casa mia e’ dove abbiamo passato la prima notte di matrimonio, casa mia e’ dove abbiamo pulito dagli scherzi degli amici.

Non i muri ma i ricordi fanno della casa un pezzo di me.

Il Natale, e’ una ricorrenza intima, introspettiva e il sol pensiero di non poterla passare dentro quei mri che racchiudono anni e emozioni intense mi logora.

Per ora qui a Bruxelles vediamo luci, regali appesi ai lampioni e slitte agli incroci, un gran sfavillio di colori. Pero’ dentro il cuore pensiamo a quando saremo li, entreremo dalla porta e non troveremo piu’ quello che era nostro e che abbiamo portato via con noi. Ma i ricordi quelli si, oh si che ci sono. E l’abbraccio di chi vogliamo ci sara’. Sara’ Natale per davvero.

Non e’ la concretezza e il toccar con mano che manca, e’ il ricordo di attimi importanti che ci hanno costruito l’esistenza e che una volta li saranno piu’ forti, e’ la tristezza di potersi dimenticare di qualcosa ma so che non sara’ cosi’.

Per ora solo una piccola ghirlanda in feltro  e carta e’ stata messa in cantiere. Avro’ modo di augurarvi buon Natale piu’ avanti!

Per farla, ritagliate dei rettangoli abbastanza alti in feltro e ripiegateli in due cercando di darl loro la forma di un cono ritagliando poi la parte in eccesso, incollate e decorate! La sommita’ sara’ aperta per cui potete infilarli uno sull’altro. Per distanziarli fate un nodino alla corda, decorate ed appendete! Buon lavoro!

Riporto qui di seguito l’elenco di tutti gli altri blog che partecipano alla staffetta! Fateci un salto! E se vi e’ piaciuto, oppure no o semplicemente avete voglia di lasciare un vostro pensiero fatelo pure qui, ne saro’ felice.

L’appuntamento sara’ il 15 dicembre con un altro argomento di cui parlare!

Buon inizio di preparazione natalizia a tutti…

Casa Organizzata – www.4blog.info/casaorganizzata

Samanta Giambarresi – http://samantagiambarresi.wordpress.com/

Sanzio e Monica Tosi – www.monicc.wordpress.com

Iridi a stelle e strisce – http://ita2usa.blogspot.com

Parola di Laura http://paroladilaura.blogspot.it

Una Mamma nel Web http://unamammanelweb.blogspot.it

Bimbiuniverse http://bimbiuniverse.blogspot.com

Original watercolour paintings and more www.francescalancisi.blogspot.com

simona elle – http://www.simonaelle.com/search/label/Staffetta%20tra%20blog

stellegemelle – http://www.stellegemelle.com/search/label/di%20blog%20in%20blog

Cristina – http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog

Io mi piaccio http://iomipiaccio.blogspot.com

Pattibum http://pattibum.wordpress.com/tag/di-blog-in-blog-2/

Accidentaccio http://accidentaccio.blogspot.com

Gina Barilla – http://ginabarilla.blogspot.it

Home sweet home – www.homesweethome00.blogspot.com

Quello Che Una donna Dice-http://quellocheunadonnadice.blogspot.it/

Anna Disorganizzata – http://disorganizzata.blogspot.com/

Design Therapy – http://www.designtherapy.it/

fiori e vecchie pezze – http://fiorievecchiepezze.wordpress.com

ParoleCheNonHoDetto – http://parolechenonhodetto.wordpress.com/

Ma la notte no! – http://www.ma-la-notte-no.blogspot.it/

Il mondo di Cì – http://ilmondodici.blogspot.it/search/label/staffetta%20blog

Uberti Debora  http://crescereduegemelli-debora.blogspot.it

Passe-partout http://partoutml.blogspot.it/search?q=staffetta

mamma studia http://www.mammastudia.blogspot.it/search/label/staffettadibloginblog

Il blog di mammaGabry http://leoperedimammagabry.blogspot.it/

Viaggi e Baci: www.viaggiebaci.wordpress.com

Per mille cammelli! http://permillecammelli.blogspot.it/

Passavosullaterraleggera – http://passavosullaterraleggera.blogspot.it/

Il caffè delle mamme http://www.ilcaffedellemamme.it/tag/di-blog-in-blog/

Essenza Burrosa http://curwitchlicious.blogspot.it/search/label/staffetta

I Viaggi dei Rospi http://www.iviaggideirospi.com/search/label/Staffetta%20di%20Blog%20in%20Blog

Vivere a piedi nudi http://vivereapiedinudi.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog

Diario magica avventura: http://lamiadolcebambina.blogspot.it/

Con le Mani nel Sacher: http://www.conlemaninelsacher.blogspot.it/

GocceD’aria: http://www.goccedaria.it/tag/staffetta%20blog.html

IlMioSuperpapà: http://ilmiosuperpapa.blogspot.it/

La casa sulla scogliera: http://www.lacasasullascogliera.blogspot.it

Home-Trotter: http://www.home-trotter.blogspot.it

Bloc-Notes Ostuni http://www.ostunimagazine.com

Gina Barilla – http://ginabarilla.blogspot.it

Gaia – http://gaia-racconta.blogspot.it

Olga Picara http://hobbyimpara.blogspot.it

Mammerri www.mammerri.com

Pesempremamma http://persempremamma.blogspot.it/search/label/dibloginblog

Verdeacqua http://ahsonounamamma.blogspot.it/

Elegraf http://elegraf77.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20in%20Blog

MAMMACHECASA! http://mammachecasa.blogspot.co.uk/search/label/Staffetta%20Di%20blog%20in%20blog

Bodò. Mamme con il jolly http://www.bbodo.it/tag/di-blog-in-blog/

Nenè, l’architetto in salopette http://nenelarchitettoinsalopette.blogspot.it

Cardamom http://www.designcardamom.blogspot.it/

UnaNessunaCentomila http://scrivodiciochevivo.blogspot.it/

Chef Home Made http://thechefhomemade.blogspot.it/

Priorità e Passioni http://prioritaepassioni.blogspot.it/

Mammefaidate: http://mammefaidate.blogspot.it/search/label/Di%20blog%20in%20blog

Idea Mamma: www.ideamamma.it

A dicembre!

18 thoughts on “La casa e IL Natale

  1. Ciao Enrica, ti ritrovo anche in staffetta… immagino che l’attesa del Natale lontano da casa e soprattutto da un luogo in cui lasci una parte così importante di te non sia facile… Bellina l’idea della ghirlanda in carta, me la segno fra le cosette da preparare con le piccole a breve.

    1. Ciao Susanna e grazie! Eh si, ce n’e’ eccome, ma credo sia comune a tutti, o la maggiorparte degli italiani iscritti all’AIRE! Grazie mille per aver lasciato un commento! A presto!

      1. Io sono nata e cresciuta in Belgio, una volta laureata ho scelto di trasferirmi in Italia. Sono passati 27 anni ormai! Amo molto l’Italia, dal Belgio mi mancano gli affetti familiari e l’organizzazione. Non riuscirei più a viverci, vorrei solo avere la possibilità di tornarci più spesso.
        Spero che tu ti trovi bene, sei proprio a Bruxelles?

  2. Non i muri ma i ricordi fanno della casa un pezzo di me. Come condivido questa frase, come la sento mia fin nel profondo. Non sono le cose, i muri, ma è ciò che evocano.. è un aspetto, ad esempio, che è completamente estraneo a mio marito che viene da una famiglia in cui la casa è solo un posto dove si va a dormire..più o meno.. La mia casa dell’infanzia non c’è più, ma se chiudo gli occhi rivedo ogni stanza. Ricordo che quando la lasciammo la percorsi tutta sfiorando i muri con le dita, per immagazzinare ogni centimetro nella memoria… Penso comunque che anche se la nostalgia è palpabile quando vi ritroverete assieme anche nella casa in Belgio si sprigionerà la magia, il calore del Natale. Grazie per questo post è bellissimo!

    1. Grazie a te Cristina, eh si sono i ricordi che ho li, e ogni volta ritocco e rivedo i muri ritornano. Il dispiacere nel non esser piu’ li e’ in realta’ il timore e la paura di “perderli” e che si affievoliscano. per fortuna i cari e gli affetti aiutano a tenerli vivi! grazie mille e torna a trovarmi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...