Attivita’ Montessori per bambini, imparare a sfogliare un libro (att. n2 verso lo stimolo alla lettura)

I piccoli amano piu’ le immagini delle parole anche perche’ queste ultime non rimandano ad un significato profondo e diretto, cosa che invece sanno fare i disegni. Una caricatura, una sagoma o un profilo possono richiamare molte piu’ sensazioni di quante possiamo immaginare. La loro mente vaga e l’immedisimazione e’ facile per i piccoli.

Vedere una rappresentazione alle parole ha un effetto immediato ma anche evocativo, ecco perche’ per esempio la nostra bimba vede se’ stessa il fratello in tutte le coppie di amici, fratelli, sorelle, complici, fidanzatini. Ogni volta ci sia un approccio tenero ed affettuoso tra due persone lei si autoimmedesima e accanto a se’ vede il fratello.

Un libro e’ un buon mezzo per fantasticare, le parole che appaiono come sconosciute, se lette da qualcuno, acquistano significato e prendono forma. Il lettore che si siede solitamente vicino al piccolo funge da tramite tra le parole e le immagini. Una sorta di magia, chi legge diventa un indovino, un mago.

Per iniziare ad apprezzare la lettura cioe’ per inizializzare all’interesse di accostarsi ad un libro, si deve partire dal concetto di rispetto per le pagine stesse in quanto portatrici di fantasia. L’interesse per i libri non e’ qualcosa che arriva improvvisamente e da solo, un bimbo ha bisogno di arrivare a gustare lo sfogliare, l’ascoltare, il riflettere e l’immagianare. I bimbi devono essere aiutati nel loro cammino di lettori a scoprire cosa offrono le diverse tipologie di libri: tattili, ad immagini, colorati, sonori, ecc.

Il mago lettore riprodurra’,  e passera’  la magia della comunicazione: la mente volera’ alta, piu’ alta delle immagini che vengono proposte belle e pronte dalla televisione. Tutto e’ gia’ li, tutto e’ gia’ fatto, ad una voce e’ associato un corpo, ad una voce roca un corpo grosso e sgraziato ad una voce sottile un corpo minuto e sottile. Ma il contrario? Se fossimo liberi da schemi forse il contrario potrebbe avvenire, e la mente del bambino che ascolta le favole e’ una mente creativa.

Immagazziando emozioni riuscira’, elaborandole, a traformarle in output di sensazioni, a parlare di se’ ed esprimersi anche a livello sentimentale.

Sedetevi comodi, prendete il tempo necessario e sfogliando le pagine e dando importanza a quello che fate, darete un esempio da seguire, un interesse da cercare. Leggete ad alta voce, l’attenzione sara’ richiamata e con il tono variabile emozioni passeranno vive.

Prima di iniziare date la possibilita’ al piccolo lettore di toccare il libro, di sfogliarlo, di guardarlo attentamente; chiedete poi che vi venga restituito per iniziare il viaggio della lettura.

Solo con il contatto iniziale alcuni bimbi scindono i libri interessanti da quelli meno e riescono ad instaurare un feeling emotivo particolare. Appassionare alla lettura significa anche saper toccare ma non solo con mano anche con le parole, i toni e la fantasia.

 

libros_libres-300x224

Annunci

2 thoughts on “Attivita’ Montessori per bambini, imparare a sfogliare un libro (att. n2 verso lo stimolo alla lettura)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...