L’emotivita’ femminile, come cambia in un intorno definito dal 28

fra le fresche frasche una sagoma ti attira, una piccola formica sta annaspando nella rugiada

La salvi da una piacevole rinfrescata mattutina e ti senti salvatrice del mondo.

Il prossimo  passo? Un pat pat sulla spalla del Dalai Lama

lombrico

 

Corri per prendere la metro, prima di scendere ti casca l’occhio sul lombrico Max cugino di Maia.

“Oh poverino, ti salvo io, qui ti pesteranno!” e a costo di imbrattarti la maglietta candida lo pigli in mano.

verme

Poi un giorno, il ventottesimo, quello in cui non ti si puo’ parlare per un periodo X definito come un intorno specifico che comincia  una settimana prima e finisce otto giorni dopo, quello in cui la tua casa si popola di ogni porcheria commestibile, quello in cui il saluto diventa “mh”, in cui chiunque si opponga a te verra’ carbonizzato all’istante, li, proprio li, vedi LUI

LUI, se ne sta li e ti guarda

ti sfida

tesse

languido e lento

quindi….

AGISCI!

buy

Annunci

2 thoughts on “L’emotivita’ femminile, come cambia in un intorno definito dal 28

  1. Nel perfetto stile dello stereotipo dell’ISTERICA da cui cerchiamo di liberarci da un sacco di tempo. E non sto dicendo che Lei non sia cosí, non lo dubito. Mi infastidisce la presunzione di parlare di ” emotivitá femminile”.
    Le assicuro non tutte le donne ‘sentono’ con l’utero. Buona cosa sarebbe parlare per sé e non solo di sé.
    Cordialitá, Marta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...