Meglio scegliere giochi di plastica o di legno? E’ uscito “FUNDERA” da Ikea!

Quando si deve fare un regalo si passa di fretta dalle corsie del supermercato o si entra in un negozio di giocattoli fermandosi a guardare il primo scaffale visibile; e da li non ci si muove piu’.

Una cozzaglia di colori e suoni, c’é quello che luccica quello che brilla e quello che lampeggia, per prendere in considerazione solo l’effetto luce, ma ovvio, la gamma é ampia!

I moderni giochi di plastica, con caratteristiche high tech, sono creati principalmente per divertire e distrarre i bambini e sono spesso sovrastimolanti. Sono raramente disegnati per  promuovere la genuina creatività e l’improvvisazione. I giochi di plastica non sono nenche lontanamente così durevoli come i giochi di legno e tendono a perdere parti, rompersi spesso e diventare prematuramente parte del carone che andra’ alla discarica. Per rari rarissimi esemplari tenuti con particolare cura la vita é piu’ lunga ma siamo ancora lontani dall’essere tramandati di generazione in generazione. Vogliamo poi aggiungere il fatto che potrebbero esserci problemi con le vernici, con pezzi pericolosi ecc?

Il gioco in legno al contrario invece resiste molto piu’ tempo, solitamente é grezzo cioé non ha le funzioni che dicevo sopra, luci, suoni ecc, e che quindi vengono lasciate all’improvvisazione e fantasia del bambino. Ora, i sostenitori del “compro solo plastica” potrebbero appuntare il fatto che i giochi provengono dall’abbattimento di alberi ma oggi molte case produttrici sostengono progetti green e di ripopolazione per foreste.

I giochi in legno sono noti per ispirare la creativita’, l’inventiva e l’immaginazione. Nulla viene imposto ma si puo’ adattare un gioco alle proprie fantasie e voglie. Aiutano a sviluppare un approccio piu’ partecipe (problem solving) e inostre favoriscono lo sviluppo delle attivita’ motorie fini. Costruire una torre con i legnetti per esempio, ha alla base uno studio di equilibrio, quindi di fattibilita’ e successivamente un approccio “per tentativi”; trovato il modo piu’ idone il bambini si cimenta controllando i propri movimenti per non ricorrere in una caduta rovinosa della costruzione!

 

In sintesi a mio parere vincono battendo 100 a 0 i giochi di legno:

  • Durano di piu’ dei giochi di plastica e si possono tramandare di padre in figlio (o passare a fratellini, amici..)
  • Sono riciclabili (il legno è materiale riciclabile) e possono arrivare da back project verdi ed eco-friendly, nonché rinnovabili!
  • Sono più sicuri per la salute dei bambini
  • Lasciano carta bianca per quanto riguarda l’uso, il modo e il mezzo.

 

A questo proposito approfitto per segnalare che da Ikea é uscito FUNDERA, set da 100ps in legno naturale e impilabile; pagato 9,99 euro.

Un acquisto davvero azzeccato e fin’ora iper sfruttato!

Eccoci al lavoro!

E voi? Che tipo di giochi preferite per i vostri bambini?

 

IMG_20131106_092739

 

 

IMG_20131106_093025

 

 

IMG_20131106_095249

 

 

Annunci

8 thoughts on “Meglio scegliere giochi di plastica o di legno? E’ uscito “FUNDERA” da Ikea!

  1. La penso proprio come te… a parte i lego tutto il resto da noi è di legno o di stoffa, le pentole in alluminio, le poche cose che non lo sono arrivano da regali e finiscono nel dimenticatoio ben presto. Il legno ha anche il vantaggio di essere un materiale vivo, bello da toccare e vedere con le sue venature e caldo. Ho addocchiato anch’io il Fundera, frequento poco l’ikea ma se avremo occasione di passarci lo prenderemo per la prima occasione di regalo.

  2. Per ora ne abbiamo comprati 200 pezzi, il gioco origlinale il KALPA é sempre stato tra i miei sogni, ma costa talmente tanto che mi sono sempre rifiutata di comprarlo. Ero addirittura arrivata a pensare di comprare un pacco di listelli per il parquet e limarli,percio’ grazie grazie IKEA !

  3. Sono d’accordo con il fascino e la bellezza dei giochi in legno….ma credo che non tutti i giochi in plastica siano da discriminare o non sviluppino la fantasia…il camion dei pompieri del mio topo per esempio fa luci e suoni (un gran casino insomma) e credo sia proprio questo casino ad attrarre Topolino e a renderlo il suo gioco preferito, con il quale fa derapate per tutta la casa e con il quale creiamo tante storie diverse (c’è sempre qualcuno che richiede l’arrivo dei pompieri!!!!!)……più che viva il legno o viva la plastica direi viva i giochi intelligenti e gli acquisti ponderati!!!!!

      1. abbi pietà di me…parlo talmente tanto al lavoro che le parole mi vengon fuori così…comunque il senso l’hai capito….mettere in secondo piano, rtenere inferiori….insomma, quello!!!!! ihihihih 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...