Di cosa hanno bisogno i bambini?

abbraccio

 

Ieri sera ho preso in mano la macchina fotografica e dopo un cambio di SDcard mi sono accorta di avere sotto gli occhi capolavori di un’illimitata bellezza. Momenti passati da poco ma sembra un’eternita’ fa, momenti in cui zitta, me ne stavo alle loro spalle per fotografare quello che insieme facevano: crescere. Si sono conosciuti a vicenda molto presto, quasi due gemelli ed amore a prima vista. In uno scatta c’era Tommaso schienato sul pavimento con i piedini alzati, la sorella accanto che lo guarda con sguardo interrogativo. Cosa stara’ mai facendo questo strano tipetto! Lui li avvicina alla bocca, ciuccia un pochino il calzino e lo allunga, lei dopo qualche scatto inizia ad imitarlo, regredendo dalla sua posizione di sorella maggiore per poter condividere momenti significativi con lui. Lei, che avrebbe tutto da insegnarli, lo prende per mano.

E tutto questo in venti foto meravigliose. Una dietro l’altra.

Di cos’hanno bisogno i bambini? Li sotto ai miei occhi avevo la prova che un paio di piedi sono tutto quello che si puo’ desiderare; tu dagli un pezzo di pane e ci giochera’, dagli una molletta e la guardera’ piu’ volte inseguendola per casa, dagli una foglia di insalata fresca e conoscera’ la sensazione del toccare il freddo, dagli un pon-pon e provera’ solletico dagli un fiore e si accarezzera’ il naso.

Forse prima di chiederci cosa potrebbe servire in piu’ rispetto a quello che si possiede sarebbe sano fare un passo indietro e domandarsi cos’altro si puo’ fare con quello che gia’ si possiede. Probabilmente é solo tempo di rallentare, di discernere quelle che sono priorita’ da quelle no; a volte farsi una lista, ricordarsi quali sono i punti fermi, le stelle polari della nostra vita farebbe bene.

L’essere invece del possedere e il lavorare su se stessi prima di rifarsi il guardaroba. Uno spunto di riflessione arriva sicuramente stando li, a guardare quelle foto e continuando a capire che nei bambini esiste la vera felicita’, quella fatta di sorrisi, di buongiorno, di un solletico.

Un bambino é capace di ridere quando é malato, di cantare quando é ora del silenzio di scrivere mentre ascolta, di giocare quando é solo, di alzarsi con il piede giusto anche se é lunedi’.

Guardando quelle foto ho sempre piu’ ferma e salda l’idea che non ci sia bisogno di niente piu’ di quello che gia’ c’é, due manine, due piedini e una sorella per giocare, amore, vicinanza e “forzaecoraggio” che la vita della mamma é un gran casino, é un concigliare momenti precisi, che scottano, é un darsi da fare h24, alzarsi la notte, esserci per malanni di terzi e prendere in ostaggio virus gentilmente concessi. E’ un pensiero costante che pero’, ti cambia al tal punto da non pensare ad altre parole se non d’amore se guardi loro.

Annunci

5 thoughts on “Di cosa hanno bisogno i bambini?

  1. Si, e’ proprio vero…sei riuscita a descrivere bene quello che anche il mio cuore sente…e forse è quello che prova ogni mamma…bellissimo 🙂

  2. Che bello quello scrivi… mi ci ritrovo in pieno! Anch’io resto sempre incantata quando rivedo le foto delle bimbe, in particolare di quelle in cui stanno insieme…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...